Ti trovi in: Home :: Info & Media :: Diario

 


16 Maggio 2011

MATTEO MANASSERO,
il golden boy del golf italiano.

di Diana Bacchiaz
foto di Carlo Palladini

Aveva appena tre anni e mezzo quando ha iniziato a giocare a Golf. Ricorda appunto che “fu mio padre Roberto a portarmi da piccolino in un campo pratica veronese. Lui si era già avvicinato a questo sport e allora mi fece impugnare delle piccole mazze di plastica. Da quel giorno per me scattò l’incantesimo”.

Ma dove, con chi vive Matteo?
“A Verona, mezza settimana con la mamma e mezza con il papà”.

Questo ragazzo è alto 1 metro e 81 e pesa 80 chili ed è diventato maggiorenne

16 Maggio 2011

Il 19 aprile; dopo essere stato debitamente avviato e seguito da maestri quali Franco Maestroni e Alberto Binaghi (il suo Circolo è Gardagolf), ha fatto parte sempre in largo anticipo del gruppo azzurro. Capelli castani quasi a caschetto, occhi scuri e sicuri, Matteo, allorché gli si parla, lascia trasparire una maturità che è arduo attribuire a un semplice adolescente.

Gli ho posto una serie di domande pregandolo di darmi risposte brevi e lui ha subito replicato che gli sta molto bene la concisione.

CLICCA PER CONTINUARE


- Sfoglia -